Francesca Amato

X

Biografia

Francesca Amato svolge da anni una intensa attività concertistica esibendosi come solista ed in formazioni cameristiche, ospite di importanti Festival: Festival International de Musique Symphonique (Teatro Nazionale di Algeri), Festival Opus Artis (Parigi), Music Encore (Richmond, Vancouver), Festival Musique et Patrimonie en Vienne et Gartempe (Francia), Festiwalu Miedzynarodowego Muzyki, International Music Festival K. Jamroz e Festival Świętokrzyska Filharmony (Polonia), Lake Como Festival, Southern Oregon University di Ashland (Oregon, USA), Stagione Musicale Mendrisio e AMIC di Lugano (Svizzera), Mantova Musica (Teatro Bibiena), Musiksaal dell’Università di Colonia, Forum des Cordeliers e Centre Culturel Aerospatial di Tolosa, Sala Grande dell’Istituto Italiano di Cultura di Vienna, Sala da Camera Bulgaria di Sofia,  Stadthalle di Unna, Palazzo Ducale a Venezia, Circolo degli Artisti di Torino e ancora Palazzo Geremia a Trento, Teatro Comunale di Città di Castello (Perugia), La Goldonetta (Livorno) ecc.
Si è inoltre esibita nella formazione pianoforte a quattro mani con l’Orchestra Sinfonica di Sanremo e a due pianoforti nella Petite Messe Solennelle di Rossini.
Ha conseguito con il massimo dei voti il diploma triennale in Musica da Camera all’Accademia Pianistica Internazionale di Imola sono la guida di Pier Narciso Masi, ed ha registrato un CD dal titolo “Meravigliose sofferenze” dedicato alla musica per pianoforte a quattro mani di Schubert, Schumann e Brahms.
Francesca Amato inizia lo studio del pianoforte a nove anni con Giampiero Semeraro, sotto la cui guida si diploma con il massimo dei voti e la Lode presso il Conservatorio “G.Frescobaldi” di Ferrara. Vincitrice di numerosi concorsi pianistici nazionali e internazionali e di borse di studio, continua la sua formazione perfezionandosi alla Scuola di Musica di Fiesole con Maria Tipo e alla Scuola Superiore Internazionale di Musica da Camera di Duino col Trio di Trieste.
Successivamente  consegue la laurea di II livello ad indirizzo concertistico con il massimo dei voti e la Lode presso il Conservatorio “G. Puccini” di La Spezia.
E’ docente di pianoforte al Liceo Musicale di Pisa.
Dal 2020 suona a due pianoforti e a quattro mani con la pianista Sandra Landini, tenendo numerosi concerti in Italia e all’estero.

Biografia

Francesca Amato svolge da anni una intensa attività concertistica esibendosi come solista ed in formazioni cameristiche, ospite di importanti Festival: Festival International de Musique Symphonique (Teatro Nazionale di Algeri), Festival Opus Artis (Parigi), Music Encore (Richmond, Vancouver), Festival Musique et Patrimonie en Vienne et Gartempe (Francia), Festiwalu Miedzynarodowego Muzyki, International Music Festival K. Jamroz e Festival Świętokrzyska Filharmony (Polonia), Lake Como Festival, Southern Oregon University di Ashland (Oregon, USA), Stagione Musicale Mendrisio e AMIC di Lugano (Svizzera), Mantova Musica (Teatro Bibiena), Musiksaal dell’Università di Colonia, Forum des Cordeliers e Centre Culturel Aerospatial di Tolosa, Sala Grande dell’Istituto Italiano di Cultura di Vienna, Sala da Camera Bulgaria di Sofia,  Stadthalle di Unna, Palazzo Ducale a Venezia, Circolo degli Artisti di Torino e ancora Palazzo Geremia a Trento, Teatro Comunale di Città di Castello (Perugia), La Goldonetta (Livorno) ecc.
Si è inoltre esibita nella formazione pianoforte a quattro mani con l’Orchestra Sinfonica di Sanremo e a due pianoforti nella Petite Messe Solennelle di Rossini.
Ha conseguito con il massimo dei voti il diploma triennale in Musica da Camera all’Accademia Pianistica Internazionale di Imola sono la guida di Pier Narciso Masi, ed ha registrato un CD dal titolo “Meravigliose sofferenze” dedicato alla musica per pianoforte a quattro mani di Schubert, Schumann e Brahms.
Francesca Amato inizia lo studio del pianoforte a nove anni con Giampiero Semeraro, sotto la cui guida si diploma con il massimo dei voti e la Lode presso il Conservatorio “G.Frescobaldi” di Ferrara. Vincitrice di numerosi concorsi pianistici nazionali e internazionali e di borse di studio, continua la sua formazione perfezionandosi alla Scuola di Musica di Fiesole con Maria Tipo e alla Scuola Superiore Internazionale di Musica da Camera di Duino col Trio di Trieste.
Successivamente  consegue la laurea di II livello ad indirizzo concertistico con il massimo dei voti e la Lode presso il Conservatorio “G. Puccini” di La Spezia.
E’ docente di pianoforte al Liceo Musicale di Pisa.
Dal 2020 suona a due pianoforti e a quattro mani con la pianista Sandra Landini, tenendo numerosi concerti in Italia e all’estero.

Duo Pianistico

Amato Landini
Piano Duo

Ultimi Concerti

CANADA //
Marzo 2022

Music Encore Concert Society

Concerto a due pianoforti con Sandra Landini

Richmond, Vancouver, CANADA

USA //
Marzo 2022

Southern Oregon University
X Piano Series
Oregon Center for the Arts

Concerto a due pianoforti con Sandra Landini

Ashland, Oregon, USA

USA //
Marzo 2022

Southern Oregon University

Masterclass

Ashland, Oregon, USA

ITALIA //
Febbraio 2022

Amici della Musica di Monza
XXVIII edizione
Sala Maddalena

Concerto a due pianoforti con Sandra Landini

Monza, Italia

ITALIA //
Dicembre 2021

MantovaMusica
Teatro Bibiena

Concerto a quattro mani con Sandra Landini

Mantova, Italia

ITALIA //
Dicembre 2021

Orchestra Sinfonica di Sanremo,
Teatro Centrale

Concerto per pianoforte a quattro mani e orchestra con Sandra Landini

Sanremo, Italia

ITALIA //
Novembre 2021

Auditorium della Cittadella

Concerto a quattro mani con Sandra Landini

Aosta, Italia

SVIZZERA //
Novembre 2021

AIMC Stagione ’21

Concerto a quattro mani con Sandra Landini

Lugano, Svizzera

SVIZZERA //
Novembre 2021

XLII Stagione Musicale Mendrisio

Concerto a quattro mani con Sandra Landini

Mendrisio, Svizzera

ITALIA //
Ottobre 2021

XVII edizione Pianoechos

Concerto a due pianoforti con Sandra Landini

Conzano, Italia

FRANCIA //
Settembre 2021

XV Festival International de Musique

Concerto a quattro mani con Sandra Landini

Hyères, Francia

FRANCIA //
Agosto 2021

Eglise St.Eugénie

Concerto a due pianoforti con Sandra Landini

Saillagouse, Francia

POLONIA //
Luglio 2021

XXVII International Music Festival K. Jamroz

Concerto a quattro mani con Sandra Landini

Busko-Zdrój, Polonia

POLONIA //
Luglio 2021

X LATO W FILHARMONII

Concerto a due pianoforti con Sandra Landini

Kielce, Polonia

FRANCIA //
Luglio 2021

Festival Opus Artis Paris

Concerto a quattro mani con Sandra Landini

Parigi, Francia

ITALIA //
Giugno 2021

Concerti al Borgo Medievale

Concerto a quattro mani con Sandra Landini

Torino

ITALIA //
Maggio 2021

Scriabin Concert Series

Concerto a quattro mani con Sandra Landini

Grosseto

ITALIA //
Ottobre 2020

XIX Beethoven Festival

Concerto a quattro mani con Sandra Landini

Sutri (VT)

POLONIA //
Settembre 2020

XXVII Festiwalu Miedzynarodowego Muzyki

Concerto a quattro mani con Sandra Landini

Tarnów, Polonia

ITALIA //
Agosto 2020

XV Lake Como International Music Festival

Concerto a quattro mani con Sandra Landini

Tremezzina, Como

ITALIA //
Agosto 2020

Alpi sonanti XXIX Serate Musicali

Concerto a quattro mani con Sandra Landini

Sondrio

FRANCIA //
Agosto 2020

VII Festival Musique et Patrimonie en Vienne et Gartempe

Concerto a quattro mani con Sandra Landini

Montmorillon, Francia

ITALIA //
Agosto 2020

Katarsis 2020 VI edizione

Concerto a quattro mani con Sandra Landini

Trento

Album

Francesca Amato e
Orietta Luporini

Meravigliose Sofferenze

Con questa annotazione sul suo diario una mattina di febbraio del 1854, Robert Schumann descrisse le allucinazioni uditive che lo avevano tormentato nella notte, manifestazioni di quella pazzia che lo avrebbe portato poche settimane dopo al ricovero nella clinica psichiatrica di Endenich.

È Robert Schumann che con i suoi 6 Improvvisi “Bilder aus Osten” si pone al centro di questo cd dedicato al grande repertorio romantico per pianoforte a quattro mani. Fu lui il primo a riscoprire e a promuovere il genio di Franz Schubert, di cui ascoltiamo in questa incisione uno dei capolavori, la Fantasia in fa minore op.103.

Fu ancora lui a scoprire e a lanciare il giovane Johannes Brahms, che come commovente e sentito omaggio al defunto Maestro e mentore volle scrivere sul cosiddetto Geister-Thema, il tema che nelle allucinazioni di quella terribile notte del 1854 Schumann immaginò gli venisse dettato dagli spiriti di Schubert e Mendelssohn, le sue Variazioni op.23.

Registrazioni e Mixaggio Andrea Ciacchini e Mirco Mencacci presso Sam Studio Lari (PI)
Mastering Marco Gorini presso Sam Studio Lari (PI)
Fotografia Adriano Vignoli
Design Los patos

Brahms - Variazioni su un tema di Schumann

di Francesca Amato e Orietta Luporini | Meravigliose Sofferenze

Articoli

…une véritable maitrise mais aussi une profonde symbiose amicale et professionelle…

…un notevole amalgama, tanto da far apparire l’esecuzione come opera di un unico interprete…

Contatta Francesca Amato

4 + 2 =